Training all’Asha Center – UK – “Un piccolo paradiso terrestre” di Ilyasse Ech chikh

Training all’Asha Center – UK

“Un piccolo paradiso terrestre” di Ilyasse Ech chikh

“Mi ha sempre affascinato l’idea di partire per fare un’esperienza di volontariato all’estero, ma non avevo mai trovato il tempo nè il contatto giusto, ma grazie a YouNet, ho scoperto il mondo dello SVE, e ho vissuto un’esperienza magnifica, che mi ha anche fornito di tutti gli elementi e informazioni utili sul servizio di volontariato all’estero: si trattava di un training in Inghilterra sullo Sve.

Training all'Asha Center - UK

Asha Center - UK

Dal momento che sono venuto a conoscenza di YouNet attraverso amici, avevo iniziato a vedere i progetti da loro offerti, e tra  questi  c’era uno in Uk all’Asha Center, che aveva sollecitato molto il mio interesse..per cui ho deciso di  partire, anche se in verità ho avuto qualche esitazione dato il mio livello di conoscenza  della lingua Inglese..tuttavia ho deciso di partire, ed eventualmente affidarmi  al linguaggio del corpo, funziona sempre!

Asha  Center è stata davvero ospitevole.. un paradiso terrestre,  un centro culturale davvero meraviglioso in mezzo alla natura, un luogo peacefully, perfetto  per chi vorrebbe ritrovare se stesso.. lo staff ti fa sentire a casa tua, insomma un’organizzazione e un servizio eccezionale, dove oltre alle attività del training, c’erano attività come Yoga e meditazione, momenti in cui si ballava e si ascoltava musica,  si provavano piatti dei vari paesi partecipanti, oppure  si poteva prendere e fare una passeggiata nell’esteso giardino con il rumore del fiume come sottofondo e conoscere meglio i nuovi amici. Divertimento a 360 gradi.

Il tema del training course era “ISLAM IN EUROPE” al quale partecipavano 3 persone per ogni paese europeo, dove le attività erano organizzate sotto forma di giochi e dibattiti aperti, con un metodo efficace che trasmette stimolo, e amplia la visione sul tema.  Per cui è stato un’ottima opportunità  di  confronto e di crescita.

L’esperienza  è stata breve ma molto istruttiva e le cose che mi sono portato  una volta tornato “oltre all’esperienza e il bagaglio culturale” sono i contatti con i nuovi amici in giro per l’Europa; per cui credo che questo tipo di iniziative rappresenti una concreta e felice opportunità  di incontro affinché l’integrazione tra le diverse culture e società non resti solo un bell’ideale.”